Sotto Il Vulcano


Feste del Rugby: sabato 26 ottobre alla Cittadella di Catania

Aura Muzzo e Mauro Bergamasco testimonial d'eccezione della palla ovale per l'evento in collaborazione con la Polizia di Stato

Venerdì 25/10/2019



CATANIA - Il rugby è uno sport sano. C'è pure lo spettacolo, ovviamente, ma sono ancora evidenti valori, e principi, spesso difficili da riscontrare in altre discipline come il calcio.
Il pensiero è, ovviamente, personale, ma lamenta la più che plausibile ipotesi di differenti approcci e differenti sostanze e valori anche tra gli atleti che si spendono, anche quali uomini e donne, per discipline assai diverse seppure popolari.
E Catania è una città, anche, di rugby.
Per molte ragioni, una tra tutte: la passione di Benito Paolone per la palla ovale e per i ragazzi da togliere dalla strada e mettere in un rettangolo di gioco, la cui eco non si spegnerà mai.
Quindi i colori rossazzurri dell'Amatori Catania, del Cus Catania, di altri clubs.

La città di Catania si appresta a ospitare l’evento “Feste del Rugby”, iniziativa di ampio respiro dedicata al rugby dei più piccoli, ovvero alle categorie dall’Under 6 all’Under 14, compresa l’attività femminile, promossa dalla Federazione Italiana Rugby in collaborazione con la Polizia di Stato, ovvero il ramo della Polizia Ferroviaria e l’ANSF (Associazione Nazionale per la Sicurezza Ferroviaria). La manifestazione avrà luogo sabato 26 ottobre, negli impianti sportivi del CUS Catania (Cittadella Universitaria, viale Andrea Doria 6), durante la quale è prevista la partecipazione di oltre un migliaio di bambini e ragazzi provenienti dalle scuole e dai club di tutta la Sicilia, ma anche della Calabria.
Confermata già la presenza di Aura Muzzo, tre quarti centro della nazionale italiana femminile, con le "Azzurre" che stanno ottenendo anche ottimi riscontri di risultati a livello internazionale.

Il prologo dell’evento sarà l’appuntamento si è avuto durante la conferenza stampa di presentazione delle “Feste del Rugby” 2019 tenutasi stamane, venerdì 25 ottobre, nella Sala Giunta di Palazzo degli Elefanti, sede del Comune di Catania.

Presentazione in grande stile, come richiede la manifestazione stessa, con gli onori di casa fatti dal sindaco di Catania, Salvo Pogliese, coadiuvato dal presidente del Comitato regionale Sicilia FIR, Orazio Arancio. Presenza d'eccezione a Palazzo degli elefanti la già bandiera azzurra Mauro Bergamasco, testimonial della manifestazione. Presenti, inoltre, i referenti di FIR, ANSF e PolFer, promotori dell’iniziativa: il responsabile scuole e promozione della Federugby, Tullio Rosolen, l’ingegner Antonio Pagano (ANSF), responsabile del progetto “Feste del Rugby”, insieme ad Alessandra Oliverio, dirigente della sezione della Polizia Ferroviaria di Messina, in rappresentanza proprio della PolFer.

Numerosi rappresentanti delle alte cariche cittadine e regionali parteciperanno, altresì, alla presentazione: il Prefetto di Catania, Claudio Sammartino, il Questore di Catania, Mario Della Cioppa, gli assessori regionale e comunale allo Sport, Manlio Messina e Sergio Parisi, il presidente della sezione provinciale del CONI, Enzo Falzone, il presidente del CUS Catania, in rappresentanza della società ospitante, Luigi Mazzone, il coordinatore regionale di Educazione fisica, Giovanni Caramazza. È prevista, inoltre, anche la partecipazione del Magnifico Rettore dell’Università di Catania, neo eletto, Francesco Priolo.

di Redazione



La locandina di "Feste del Rugby" 2019. A Catania, Cittadella Universitaria, sabato 26 ottobre 2019 (Foto US 2019)

Seduti: Orazio Arancio e Mauro Bergamasco: granita ottobrina a Catania (Foto O. Arancio/FB 2019)


< Indietro     











CONTATTI:





Confermando l'invio AUTORIZZI al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento dell’Unione Europea n. 679/2016, noto anche come “GDPR” e successivi aggiornamenti 2018.





I contenuti presenti su questa pagina dei quali è autore il proprietario Marco Spampinato non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. © Marco Spampinato 1993 - 2018

Italica Service