Sotto Il Vulcano


Giuseppe Patanè: 10 come IO

Al palazzo Ajutamicristo di Palermo, le tele pagane che si commentano con i chiaroscuri e il toro come massima espressione dell’ego

Mercoledì 19/06/2019



PALERMO - Il palazzo Ajutamicristo di Palermo è stato sede, lo scorso giovedì 13 giugno, del seminario d’arte "Finissage mostra di Giuseppe Patanè", promosso dall’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana. 



Un’arte forte, nuda e cruda, quasi violenta quella dell’artista catanese, che diviene protagonista di Palermo Capitale della Cultura 2018, con ben 46 tele.

Titolo della mostra è “Dieci”, dove 10 sta per IO. Dieci come le dita delle mani. Dieci come i comandamenti di Dio. Dieci come numero più completo che simboleggia l’universo e la perfezione.

Servendosi delle sue stesse mani e facendo uso di soli tre colori, nero, grigio e rosso, Patanè porta alla luce un universo neo surrealistico, magico e aggressivo.

Innumerevoli i visitatori richiamati dalla virilità dei tori, soggetti di varie espressioni e simbologie fin dall’antichità. Essi hanno riscosso un grande successo in modo spontaneo e naturale, riuscendo a regalare quella ricerca del particolare e del dettaglio.

"Sapere di riuscire ad emozionare, col mio tratto i vari interlocutori – dice Patanè – è per me, già, un successo".



di Erika Samperi (© 2019 Marco Spampinato/Sotto il Vulcano. Riproduzione riservata)



L'artista catanese Giuseppe Patanè (foto fonte della rete 2018)


< Indietro     











CONTATTI:





Confermando l'invio AUTORIZZI al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento dell’Unione Europea n. 679/2016, noto anche come “GDPR” e successivi aggiornamenti 2018.





I contenuti presenti su questa pagina dei quali è autore il proprietario Marco Spampinato non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. © Marco Spampinato 1993 - 2018

Italica Service