Sotto Il Vulcano


Il quartiere Borgo-Sanzio e la sua strategia per la pulizia delle strade

A Catania si registra un miglioramento del decoro cittadino anche grazie a chi, come nel caso dei componenti di questo consiglio di quartiere esemplare, si impegna per una città pulita e vivibile

Giovedì 18/10/2018

CATANIA - Nei mesi scorsi il capoluogo etneo ha dovuto affrontare il grave problema della mancata raccolta dei rifiuti urbani.
Sacchetti maleodoranti, rifiuti speciali, bottiglie, occupavano marciapiedi e carreggiate, trasbordando anche dai cassonetti ove questi siano ancora presenti.

Nella scorsa gara d’appalto, indetta dal Comune di Catania, la Dusty s.r.l. si è aggiudicata il ruolo di azienda addetta alla raccolta e allo smaltimento dei rifiuti. Il suo operato ha migliorato le condizioni in cui versava la città etnea, ma ancora sono tante le zone da dover rendere più vivibili, decorose.

Il consiglio del quartiere Borgo-Sanzio, presieduto dal Paolo Ferrara, realtà che si riunisce ben due o tre volte la settimana, ha sempre evidenziato i problemi relativi alla pulizia delle strade all’assessore all’Ecologia del Comune di Catania, Fabio Cantarella.

Nel corso della scorsa riunione, martedì 16 ottobre, i rappresentanti della Dusty s.r.l. hanno presentato la loro iniziativa, “La chiave della bellezza”. Questa consiste in una giornata dedicata interamente alla pulizia accurata di un quartiere specifico, al fine di raccogliere anche i rifiuti lontani dai luoghi dedicati. Dopo aver eseguito il primo tentativo nel quartiere di Monte Po, i rappresentanti dell’azienda hanno deciso di estendere l’iniziativa anche agli altri quartieri di Catania.

Il Presidente della Terza Circoscrizione (Borgo-Sanzio), Paolo Ferrara, si è detto soddisfatto: “Piazzale Sanzio è stato liberato dai camioncini che, colmi di rifiuti, sostavano nell’area. Un gran bel risultato, vista anche la vicinanza del parcheggio a scuole e luoghi di ritrovo. La situazione sembra migliorare: abbiamo già discusso dell'esigenza dello spazzamento delle strade e l’assessore Cantarella ha promesso che, anche questo, sarà fatto; la Dusty s.r.l. si è impegnata a offrire queste importanti giornate, necessarie, vista la presenza di rifiuti e sporcizia in luoghi in cui non dovrebbe esserci”, ha dichiarato.

Tuttavia, secondo Ferrara, per monitorare la questione occorre la presenza delle istituzioni sul territorio: “Ho predisposto, sin dall'inizio del mio mandato, dei consigli di quartiere itineranti, affinché tutti i consiglieri fossero informati sui reali problemi della zona. Osservare con i propri occhi le condizioni in cui versano le strade, offre la possibilità di intervenire e risolverne eventuali irregolarità. Le segnalazioni, infatti, non possono rappresentare l’unico mezzo attraverso il quale le istituzioni vengano a conoscenza delle questioni da risolvere”, continua, nell’auspicio che tutti gli altri quartieri adottino la sua stessa politica.

di Ivana Zimbone



Una riunione del consiglio di quartiere catanese Borgo_Sanzio a ottobre 2018


< Indietro     











CONTATTI:





Confermando l'invio AUTORIZZI al trattamento dei dati personali ai sensi del Regolamento dell’Unione Europea n. 679/2016, noto anche come “GDPR” e successivi aggiornamenti 2018.





I contenuti presenti su questa pagina dei quali è autore il proprietario Marco Spampinato non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti perché appartenenti all'autore stesso. E’ vietata la copia e la riproduzione dei contenuti in qualsiasi modo o forma. E’ vietata la pubblicazione e la redistribuzione dei contenuti non autorizzata espressamente dall’autore. © Marco Spampinato 1993 - 2018

Italica Service